L’impegno del Gruppo Autogrill per una filiera sostenibile del caffè

“Ci impegniamo a garantire che la nostra catena di approvvigionamento sia sostenibile ed etica e ad adottare pratiche responsabili nella selezione delle materie prime”

Trasparenza ed equità nel rapporto con i fornitori

Negli ultimi anni, le implicazioni ambientali e sociali sono diventate fattori sempre più rilevanti nelle scelte alimentari di consumo. Come azienda leader della ristorazione per i viaggiatori, il Gruppo Autogrill ne è consapevole e crede fortemente nell’importanza di offrire ai propri clienti prodotti sani, sicuri, di qualità e in grado di contribuire al benessere individuale e del pianeta.

Autogrill si impegna a sviluppare rapporti di fornitura basati sui principi di trasparenza, integrità, imparzialità ed equità contrattuale, imprescindibili per la policy del Gruppo. In aggiunta, garantisce che la propria catena di fornitura rispetti standard elevati di qualità, sicurezza degli alimenti e, soprattutto, di sostenibilità in tutto il processo, dall’origine delle materie prime alle condizioni di lavoro in tutte le fasi di produzione.

A questo scopo, nel 2017 il Gruppo Autogrill ha definito le Autogrill Group Supply Chain Sustainability Guidelines, sviluppate con il supporto della Fondazione Global Compact Network Italia.

In questo documento vengono stabiliti gli standard per la valutazione dei fornitori e i principi base che caratterizzano l’approccio del Gruppo per una gestione sostenibile della catena di approvvigionamento (Supply Chain Management Approach).

La strada del caffè sostenibile

Al centro dell’impegno di sostenibilità del Gruppo Autogrill vi è l’adozione di pratiche responsabili nella selezione delle materie prime favorendo, dove possibile, la collaborazione con fornitori nazionali e locali.

In particolare, Autogrill ha impresso una forte accelerazione all'approvvigionamento sostenibile del caffè, il prodotto centrale nell’esperienza di consumo dei viaggiatori di tutto il mondo che sostano nei punti vendita.

Per affrontare il noto problema relativo allo sfruttamento dei lavoratori nelle piantagioni di caffè dei paesi equatoriali, Autogrill ha collaborato con alcuni fornitori - tra cui Kimbo, Segafredo e JDE - per offrire  in alcuni paesi del Gruppo miscele biologiche, equo solidali e sostenibili.

Nei Paesi Bassi il 90% del caffè è già certificato sostenibilementre il rimanente 10% viene in molti casi acquistato da torrefattori che si procurano il caffè direttamente da piccoli agricoltori locali, così da favorire lo sviluppo e il benessere delle loro comunità.

Tra questi fornitori, c’è Gosling Coffee, un’azienda olandese che si occupa di acquistare caffè in grani direttamente dai coltivatori in Uganda, Etiopia, Ruanda, Perù e Colombia, pagando ai produttori locali un prezzo realmente equo. Ma questo non è l'unico modo in cui Gosling Coffee ha un impatto positivo sulle comunità coinvolte. Il loro impegno si estende a fornire istruzione e consulenza ai coltivatori per migliorare la qualità del caffè raccogliendo le bacche in modo sostenibile. Attraverso programmi di formazione dedicati viene insegnato loro a riconoscere il colore perfetto che dovrebbero avere le bacche al momento della raccolta. In Uganda, per esempio, sono stati consegnati ai lavoratori dei braccialetti di colore rosso, lo stesso che dovrebbero avere i frutti del caffè: in questo modo tutti i chicchi vengono lavorati e utilizzati, riducendo lo spreco e diminuendo il tempo di lavoro.





Le medesime modalità di approvvigionamento del caffè vengono adottate anche da altri fornitori di Autogrill. Ne è un esempio Copenhagen Coffee Lab, una catena di torrefattori artigianali che raccoglie i propri chicchi di caffè in molti Paesi, collaborando con i coltivatori locali e costruendo salde relazioni con il territorio. Com’è successo in Colombia, dove un tipo di caffè molto particolare – il caffè El Aguila – viene coltivato in piccoli appezzamenti e all'interno di micro-comunità. Con questo progetto Copenhagen Coffee Lab aiuta sia a preservare l’ambiente che ad aumentare le possibilità di lavoro che assicurano un salario equo alle famiglie del luogo.










Lo stesso approccio viene seguito da Autogrill in un altro continente, a Bali, dove si rifornisce da Expat Roaster, un gruppo di torrefattori che lavora a stretto contatto con produttori e agricoltori indonesiani per realizzare un caffè non solo sostenibile ma della migliore qualità.




L’impegno per il futuro…
L’obiettivo di Autogrill è quello di estendere queste pratiche virtuose per raggiungere il 98% di approvvigionamento di caffè sostenibile certificato, e/o proveniente direttamente dai piccoli coltivatori locali, per i punti vendita di proprietà entro la fine del 2025.

Paginatore

L’impegno del Gruppo Autogrill per una filiera sostenibile del caffè
L’ascolto dei consumatori, un driver di crescita per Autogrill
Autogrill: l’offerta giusta per ogni esigenza alimentare
The Nature of Risk
Galline felici e uova gourmet
Nuova vita per il cibo destinato allo scarto
WASCOFFEE®: una seconda vita per i fondi del caffè
Afuture-Airlite: innovazione e creatività per un’aria più pulita
Autogrill Group Supply Chain Sustainability Guidelines
Autogrill Villoresi Est: dove il passato incontra il futuro
Diamo forma ai nostri valori
O’Hare Urban Garden, un giardino sospeso tra i gate