Benvenuti a Bistrot Fiorenzuola d'Arda!

Un evento d'inaugurazione per accogliere l'arrivo in autostrada e nel territorio dell'innovativo concept

Nel 2016 Bistrot è arrivato per la prima volta in autostrada, nell’iconico punto di ristoro a ponte di Fiorenzuola d’Arda, dopo il successo nelle stazioni ferroviarie e negli aeroporti italiani ed europei. Un traguardo importante, che Autogrill ha voluto celebrare presentando e raccontando Bistrot, nata dalla sinergia con UNISG, alle istituzioni, alla stampa ed ai partner. È stata quindi una grande soddisfazione vedere i tanti ospiti affollare il ponte del “transatlantico”, come amava chiamare la struttura il suo ideatore, l’arch. Bianchetti. Tra questi il viceministro all’Agricoltura Andrea Olivero. 

Passato, presente e futuro: storia e prospettive di una visione

Ad accogliere gli ospiti ci sono anche loro, i produttori. Appena arrivati, agli invitati viene lasciato il tempo di esplorare gli spazi rinnovati e  di effettuare i primi assaggi.Arriva il momento di fare gli onori di casa e  di entrare nel vivo della giornata inaugurale. Al centro dell'ambiente, tra il corner della salsamenteria ed il pastaio, comincia la presentazione: a parlare e raccontare sono l’Amministratore Delegato di Autogrill Gianmario Tondato Da Ruos, il Chief Marketing OfficerEzio Balarini, il vicepresidente UNISG e fondatore di Slow Food Silvio Barbero e il viceministro Andrea Olivero, con la regia del giornalista de la Repubblica,  Luigi Gia.

Olivero si augura che la valorizzazione del patrimonio culturale enogastronomico faccia scuola nel settore: “Bistrot è un'iniziativa che spero diventerà un modello a cui tendere nella ristorazione ” mentre Gianmario Tondato  racconta le motivazioni dietro alla nascita del concept: “Bistrot nasce da una sfida: fare qualcosa di attrattivo e diverso ”. Silvio Barbero, il “padre” di Bistrot spiega, insieme a Ezio Balarini, la visione comune che unisce  Autogrill con l’ateneo di Pollenzo  “C'è l'esigenza di ripensare il rapporto col cibo”. Conclude Balarini sottolineando l’importanza di Bistrot nel modellare il percorso futuro del Gruppo: “È  una pietra angolare della trasformazione della ristorazione in viaggio“.

tweet_de_rossi_bistrot_arda_0.png

I sapori e la tradizione personificati: i produttori del Bistrot

Dopo aver conosciuto la filosofia di questo concept di successo, i suoi punti di forza, è ora giunto il momento di conoscere i produttori, l’anima di BistrotFiorenzuola d’Arda, selezionati da Autogrill in collaborazione con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo , con i loro prodotti, le loro storie e la loro esperienza. Per l'occasione hanno preso posto dietro i banchi di Bistrot per presentare le loro eccellenze, i sapori e le ricette del territorio, e qualcuno anche per realizzare dal vivo qualche preparazione fresca.

 

Così dai Fratelli Salini si affetta la mariola, da gustare accompagnata con la giardiniera dai colori accesi dell'Azienda Agricola Pizzavacca, e si discute dei tempi di stagionatura, la sfoglina del Pastificio Fontana chiude con maestria i tortelli piacentini “con la coda” e invita gli ospiti a cimentarsi. Il casaro del Caseificio Fiordilatte fila la mozzarella davanti a una piccola folla ammirata, mentre al banchetto Chiarli si versa Lambrusco e ci si perde nei racconti di famiglia;  dal Salumificio del cav. Umberto Boschi si affetta il Salame Felino, al corner della “cucina di strada”, Paolo Morini mostra agli ospiti come si preparano le salamelle, da accompagnare alle chips di patate viola della famiglia Percossi, che raccontano del legame che le unisce col Cardinale Mazzarino. La degustazione si chiude con un caffè del Bistrot preparato con la tradizionale cuccuma napoletana, perfetto con un tartufino delle Cioccolaterie Bardini o, per chi ha ancora un po' di posto, con la Torta al cioccolato di Vigolo e i dolci di Luca Montersino, golosi quanto sani.

tweet_papagna_bistrot_arda.png

Dopo l'evento, la storia continua

Arriva il momento del ritorno. C'è giusto il tempo per i saluti e anche per una fotografia di gruppo dello straordinario staff dello store. La storia di Bistrot non accenna però a fermarsi: ci sono già nuove aperture in cantiere e nuovi territori da scoprire. Continuate a seguirci, il viaggio continua! 

Un luogo d'incontro e d'innovazione

Non è priva di significato anche simbolico la scelta dell'area di servizio di Fiorenzuola d'Arda: qui l'incontro con linnovazione è di casa: Bistrot Fiorenzuola d'Arda sorge su una delle principali arterie di viaggio del paese, l’Autostrada del Sole che  qui incrocia la diramazione dell’autostrada A21 per Brescia e vi confluiscono le grandi tradizioni enogastronomiche piacentina e parmigiana. Luogo d'innovazione perché ieri, o più precisamente nel 1959, fu la prima in Europa a veder costruita una struttura a ponte, e oggi accoglie il  nuovo Bistrot, che porta un'offerta sostenibile e di qualità per segnare il passo verso il futuro della ristorazione in viaggio.

Paginatore

Bistrot Fiorenzuola d’Arda: gli eventi da non perdere nei dintorni
Bistrot Fiorenzuola d’Arda: dieci luoghi sospesi nel tempo da scoprire nei dintorni
Bistrot Fiorenzuola Arda: otto prodotti locali da non perdere
Una partnership strategica: Autogrill e l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (UNISG)
Bistrot Fiorenzuola d’Arda: alla scoperta dei produttori II
Bistrot Fiorenzuola d’Arda: alla scoperta dei produttori
Benvenuti a Bistrot Fiorenzuola d'Arda!