Nuova vita per il cibo destinato allo scarto

Ogni anno, solo nei Paesi Bassi, vengono gettati nei rifiuti almeno 5 miliardi di euro di cibo perfettamente commestibile: una nuova iniziativa sostenibile promossa dal Gruppo Autogrill vuole combattere questo enorme spreco.

Le zuppe preparate da De Verspillingsfabriek sono disponibili da febbraio presso Schiphol Plaza, il principale aeroporto internazionale dei Paesi Bassi, inaugurato oltre un secolo fa, il 16 settembre 1916.

De Verspillingsfabriek (leggi il riquadro rosso per scoprirne di più) trova una soluzione che consente all'industria alimentare di dare un nuovo impiego al cibo ritenuto non idoneo al commercio: qualsiasi ortaggio considerato troppo piccolo, non perfetto per colore o forma, così come gli scarti della pulitura delle verdure, gli steli e tutto ciò che di solito viene gettato, viene ora usato per cucinare deliziose zuppe sulla base di ricette speciali.
De Verspillingsfabriek, inoltre, valorizza il talento umano: i piatti sono infatti preparati da persone meno fortunate, che grazie a questo possono trovare un'opportunità di lavoro. Economia circolare, impegno e sostenibilità sono quotidianamente presenti nel menu: gli ospiti dello Schiphol Plaza possono ora assaporare una varietà di zuppe, ma anche i più gustosi panini con salsiccia, dolcetti, muffin e brownies preparati da Zorgbakkerij van Hutten, una panetteria con un occhio speciale per la sostenibilità e la cura nella preparazione dei piatti. Soup & Bakery di De Verspillingsfabriek è un'iniziativa congiunta di HMSHost International - controllata del Gruppo Autogrill - Amsterdam Airport Schiphol e De Verspillingsfabriek e si trova nella Hall 3 degli Arrivi, aperta tutti i giorni dalle 7:00 alle 21:00.


verspillingsfabriek_2_600.jpg

“Sono sicuro di parlare a nome di tutti quando affermo di essere molto orgoglioso di dare il benvenuto a questa nuova apertura, che si aggiunge alla gamma di offerte nel campo della ristorazione a Schiphol. Un approccio congiunto consente davvero di realizzare un vero cambiamento. Questo progetto dimostra che non sprechiamo né cibo né talento, ma li distribuiamo per creare nuovi prodotti.”

- Ad Willemsen, Direttore Generale di HMSHost Schiphol-

Bob Hutten e la sua visione

Bob Hutten, il fondatore di Surplus Food, non poteva più tollerare lo spreco di cibo (nei Paesi Bassi, almeno cinque miliardi di euro di cibo perfettamente edibile all'anno). Forte di questa motivazione, decise di trovare una soluzione. Come? De Verspillingsfabrieko (in inglese, The Surplus Food Factory) aprì le porte, mettendo a frutto le eccedenze dell'industria alimentare, installando un elaborato sistema di produzione e raffreddamento a Veghel, con un prestito a impatto sostenibile della Rabo Bank. La Surplus Food Factory ha riunito così le sue conoscenze e competenze in materia di eccedenze alimentari in un'unica sede.

Gli sforzi cooperativi e l'assistenza di partner affini sono essenziali per realizzare il loro sogno collettivo: abolire lo spreco di cibo e talento in tutto il mondo. La Surplus Food Factory ha un importante scopo di partenza, prendere cibo in eccedenza destinato al consumo umano e recuperarlo per lo stesso utilizzo. Il loro obiettivo nei prossimi due anni è quello di produrre in modo economicamente vantaggioso fornendo al contempo ad un ampio gruppo di persone meno fortunate nuove opportunità di lavoro. Per fare davvero la differenza, The Surplus Food Factory vuole ispirare altre realtà a livello globale riducendo concretamente e attivamente i rifiuti nella catena alimentare.

Siamo molto orgogliosi di collaborare con HMSHost e Amsterdam Airport Schiphol. Questo progetto è un esempio eccellente di come economia circolare, imprese sociali e commerciali possano collaborare. Abbiamo bisogno di iniziative come questa per dimostrare che esistono alternative valide al consueto modo di produrre.

- Bob Hutten, direttore di De Verspillingsfabriek -


Con Zorgbakkerij van Hutten, sostenibilità e prodotti artigianali sono al centro dell'attenzione.

Sviluppano prodotti con meno zucchero, meno sale e meno grassi, il che significa che lavorano con la completa varietà di grassi animali. Per Zorgbakkerij van Hutten, meno zucchero significa veramente "meno zucchero" e utilizzare il maggior numero possibile di dolcificanti naturali. Il loro assortimento comprende oltre venti tipi di biscotti, muffin e brownies, dal mirtillo rosso al granola, dal rocky road alla barbabietola rossa. Nelle panetterie lavorano dipendenti speciali: i panettieri sono non udenti. L' obiettivo della Società era di offrire a studenti e clienti con problemi di udito, che non riuscivano a trovare un lavoro normale, un modo significativo di trascorrere le loro giornate in un ambiente di lavoro piacevole e adattato alle loro esigenze e Zorgbakkerij van Hutten supporta pienamente questo scopo.

Paginatore

Nuova vita per il cibo destinato allo scarto
WASCOFFEE®: una seconda vita per i fondi del caffè
Afuture-Airlite: innovazione e creatività per un’aria più pulita
Il Gruppo Autogrill partecipa a “La grande sfida Fairtrade”, un evento che sostiene i produttori dei paesi in via di sviluppo
Giornata Nazionale della Colletta alimentare: le iniziative di Autogrill contro il food waste
World Food Day: Autogrill sostiene nei suoi Bistrot la filiera del cioccolato equo e solidale
Salone della CSR e dell’innovazione sociale 2017
Autogrill partner dell’iniziativa Youth In action for Sustainable Development Goals
Autogrill  è parte del Global Compact Network Italia
Autogrill Group Supply Chain Sustainability Guidelines
Salone della CSR e dell’innovazione sociale
Barista Bootcamp: coinvolgiamo le nostre persone per l'innovazione
Startsomewhere: tante piccole azioni per costruire un futuro migliore
Take A Look: per un continuo dialogo con i nostri partner di business