Carestel

Prosegue il processo di sviluppo di Autogrill nel canale aeroportuale europeo, avviato nel 2005 con l’acquisizione del 50% di Aldeasa, l’ingresso in Nord Europa e l’espansione nei Paesi già coperti.

Dopo l’acquisizione del 65,2% del capitale sociale di Carestel Group finalizzata il 20 ottobre 2006, Autogrill ha lanciato un’offerta pubblica d’acquisto cash sulle rimanenti 3.089.516 azioni (pari al 34,8% del capitale) allo stesso prezzo di € 5 per azione. Le opzioni e i warrants e sono stati valutati di conseguenza.

Alla data del 10 gennaio 2007, giorno di chiusura del periodo di offerta, sono pervenute adesioni per n. 2.729.534 azioni (pari al 30,75% del capitale), n. 584.499 warrants e n. 165.501 opzioni che, sommati alle n. 5.793.085 azioni già detenute, hanno portato la partecipazione di Autogrill al 95,95% del capitale di Carestel Group (esclusi warrants e options).

Autogrill ha avviato in seguito squeeze-out delle rimanenti azioni. Il 2 febbraio 2007 a conclusione della procedura, la partecipazione di Autogrill è salita al 99,81% del capitale di Carestel Group. Le azioni della società belga che non sono state depositate entro tale scadenza saranno trasferite ad Autogrill di diritto. Lo stesso giorno la società Carestel Group è stata cancellata dal listino di Borsa dell’Euronext di Bruxelles.

L’operazione consente ad Autogrill di accelerare la crescita nel mercato europeo delle concessioni food&beverage, portando a 52 gli scali europei in cui opera, e di ampliare anche la rete di ristoro autostradale in Belgio.
Attraverso Carestel, Autogrill entra nello scalo di Bruxelles, il 20° aeroporto europeo con oltre 16 milioni di passeggeri nel 2005 e consoliderà la posizione in Germania, con l’aggiunta di Amburgo (70 compagnie per 120 destinazioni globali) e Stoccarda (60 compagnie per 400 voli giornalieri). L’accordo prevede anche l’ingresso nel London City Airport, l’unico nel centro cittadino della capitale inglese, situato a 16 Km da Westminster e a 10 Km dalla City e negli scali di Basel Mulhouse e Lille.

Nel 2005 Carestel ha realizzato un volume di affari pari a 72,9m€ (65% aeroporti e 35% autostrade) e ottenuto un Ebitda pari a 5,3m€, completando nell’esercizio un importante processo di rifocalizzazione geografica e operativa. Il Gruppo è presente sul mercato con il marchio di proprietà Carestel e con brand in licenza quali Pizza Hut, Java e Quick, attraverso la joint-venture CaresQuick.

Chi era Carestel Group NV

  • Primo operatore belga di servizi di ristorazione in concessione
  • Ricavi pari a 72,9m€ e Ebitda di 5,3m€ nel 2005
  • 1.100 addetti
  • 6 aeroporti europei (Bruxelles, Amburgo, Stoccarda, London City, Basel Mulhouse e Lille)
  • 35 location sulle autostrade di Belgio e Lussemburgo

Paginatore

Dietro le quinte: aggiudicarsi una gara per una nuova location
Con Academy costruiamo il nostro futuro
L'aeroporto di Schiphol: da nonluogo ad aerotropolis
Atterrare al centro del mondo. L'aeroporto di Abu Dhabi
Atocha: viaggiare ad alta velocità
Intervista a Johnathan Hanh Nguyen: il nostro partner in Vietnam
Starbucks + Autogrill = molto più di una somma!
From risk to reward
HMSHost
Alpha Group
Carestel
Aldeasa
World Duty Free
Autogrill - scissione parziale proporzionale del business Travel Retail