Autogrill entra in Svezia e si aggiudica 7 punti di ristoro nello scalo di Stoccolma.

  • Oltre € 30 milioni di fatturato cumulato nei 10 anni di durata del contratto
  • Prosegue l’espansione di Autogrill nel canale aeroportuale europeo, con 21 scali in 11 Paesi
Martedì, 22 Novembre, 2005

Milano, 22 novembre 2005 - Il Gruppo Autogrill (Milano: AGL IM) si rafforza in Nord Europa ed entra in Svezia, aggiudicandosi la gestione di sette punti di ristoro nell’Arlanda International Airport di Stoccolma, a pochi mesi dal contratto siglato per lo scalo di Cork in Irlanda. Con questa operazione prosegue la strategia di espansione di Autogrill nel canale aeroportuale europeo, che oggi conta 21 scali in 11 Paesi. Le attività, che saranno gestite da HMSHost Europe, la divisione aeroportuale europea del Gruppo, genereranno un fatturato cumulato di oltre € 30 milioni nei 10 anni di durata della concessione. I sette nuovi punti di ristoro saranno situati all’interno dei terminal 4 e 5, i due con maggior traffico passeggeri, rispettivamente 4,8 milioni e 8,9 milioni l’anno, e nell’area Sky City. Le prime aperture sono previste entro la fine del 2005.